COVID

Covid, morti i genitori del giudice Tommolini. Il sindaco di Martinsicuro: «Una vita sempre insieme»

Martedì 22 Dicembre 2020 di Tito Di Persio
Covid, morti i genitori del giudice Tommolini. Il sindaco di Martinsicuro: «Una vita sempre insieme»

Uniti per tutta la vita fino alla fine. Sono morti insieme, a distanza poche ore, uccisi dal coronavirus. Prima lei, Maria Tommolini, 88 anni, morta domenica pomeriggio. Poi il marito Domenico Tommolini, 91 anni, ex marinaio, deceduto nella notte di ieri. Erano ricoverati nella stessa camera del Covid Hospital di Atri. Colpiti da virus, la loro storia ha fatto commuovere Martinsicuro, dove vivevano, in provincia di Teramo. Parenti, amici, vicini di casa in lacrime. «Una dramma per tutti noi, era una coppia felice, stavano sempre insieme – dice il sindaco Massimo Vagnoni - Sì, avevano lo stesso cognome, ma nel nostro comune ci sono molti Tommolini che non sono neanche parenti». Maria e Domenico erano i genitori del giudice Marina Tommolini, fino a 9 anni fa gip del Tribunale di Teramo e ora in servizio alla Corte di Appello di Ancona.

Come abbiano contratto il coronavirus? Difficile saperlo. Lui - secondo le prime notizie raccolte - era stato ricoverato in ospedale alcune settimane fa: inizialmente nel reparto di malattie infettive del Mazzini di Teramo, dopo con l’aggravarsi delle sue condizioni è stato trasportato ad Atri. Dopo due giorni, anche l’anziana moglie era stata ricoverata: troppo gravi le sue condizioni per tenerla a casa da sola. I medici allora hanno deciso di metterli nella stessa cameretta e con i letti uno di fianco all’altro. E la sorte ha voluto che a causa del Covid-19, entrambi finissero lo stesso cammino di vita, a undici ore uno dall’altra, dopo oltre 60 anni di matrimonio. Il funerale insieme oggi alle 15 nella chiesa del Sacro Cuore, a Martinsicuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA