Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Minacciò Ciro Immobile con un coltello: assolto ultrà deluso

Minacciò Ciro Immobile con un coltello: assolto ultrà deluso
1 Minuto di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 08:02


È stato assolto perché il fatto non sussiste F.D.C., il 32enne accusato di aver minacciato con un coltello Ciro Immobile, il capitano della Lazio e bandiera della Nazionale.


Il fatto si verificò nel luglio del 2018 sulla spiaggia del Lido Bianco, a Francavilla al Mare.
La sentenza è del giudice Nicoletta Mariotti, del Tribunale di Chieti, che ha accolto la richiesta del Pubblico ministero e della difesa ovvero gli avvocati Stefano Sassano e Valerio Smarrelli.


Il giudice ha stabilito non doversi procedere per la minaccia aggravata dopo che il calciatore, sentito in udienza a dicembre del 2021 al tribunale di Chieti, ha rimesso la querela. Alla base dell'episodio motivi calcistici: l'ultrà biancazzurro non avrebbe accettato il passaggio di Immobile, ex calciatore del Pescara, alla Lazio.
Di Clemente è stato dunque assolto per il porto del coltello. Voleva fare una scena intimidatoria - disse in aula Immobile - non si è mai avvicinato più di tanto, era a una decina di metri.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA