Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Di Giorgio nel film di Di Giorgio: Claudio è l'attore, Giuseppe il regista. «Ma non siamo parenti»

Di Giorgio nel film di Di Giorgio: Claudio è l'attore, Giuseppe il regista. «Ma non siamo parenti»
di Matteo Bianchini
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Giugno 2021, 09:10 - Ultimo aggiornamento: 09:14


A Martinsicuro, in provincia di Teramo, le riprese del film "Finalmente libera", in scena anche l'attore truentino Claudio Di Giorgio che si era già fatto apprezzare dal grande pubblico per aver preso parte al film Suburra di Stefano Sollima e alla miniserie televisiva "Petra" (dove ha recitato insieme a Paola Cortellesi). Per l'attore, 34 anni, martinsicurese doc, ora è partita questa nuova avventura dalla quale sono emerse subito le prime curiosità. «Una collaborazione nata quasi per caso – ha detto Di Giorgio – e resa ancora più curiosa dal fatto che, pur non essendo parenti, io e il regista Giuseppe Di Giorgio abbiamo lo stesso cognome.  Di Giorgio dirige Di Giorgio quindi. Un’altra curiosità è che nel film interpreto la parte di un bagnino di salvataggio allo stabilimento Uma di Martinsicuro, dove io ho lavorato proprio come bagnino qualche anno fa ed è stata l'ultima mia esperienza lavorativa in questo ambito perchè decisi di cambiare totalmente lavoro, ma in questi giorni ci sono tornato molto volentieri per fare quello che di più amo, cioè recitare. Sono tante belle coincidenze che si sono sommate sul set, dove recitano attori giovani e molto capaci e penso che il prodotto finale sarà molto interessante».

Il chitarrista Luca Giordano pubblica un nuovo disco: «Difficoltà nel registrare brani a distanza ma siamo riusciti nell'impresa»

 L’opera cinematografica, che uscirà nelle sale nel corso dell’estate 2022 prima di essere destinata alle piattaforme Netflix e Amazon Prime, è tratta dal romanzo “Libera” dell’autrice bresciana Gabriella Morgillo e vede in scena anche la modella ascolana Erika Franceschini (finalista a Miss Italia 2018), Camilla Tedeschi (figlia di Corrado, attore teatrale e conduttore televisivo), Vera Castagna e Andrea Baggio (youtubber meglio conosciuto come Jaser). «A fine estate – ha detto il regista Giuseppe Di Giorgio – una volta terminata la post-produzione del film, torneremo qui a Martinsicuro (dove il film ha anche trovato un titolo definitivo) per un’anteprima che sarà il nostro modo di ringraziare la popolazione di questa splendida cittadina che non ci sta facendo mancare nulla». «In questo film ho dato il meglio di me – prosegue il regista – e il risultato più bello è fare accademia a questi giovani attori ai quali mi sono posto con simpatia, ma anche con egocentrismo». Le location nelle quali si stanno girando le scene fino a metà giugno (dopo che una prima parte delle riprese sono state effettuate a Pavia) sono il camping Duca Amedeo di Carlo Corsi (che è anche il campo base nel quale alloggiano troupe, cast artistico e cast tecnico), il camping Riva Nuova, lo chalet Uma, il lungomare e in altri posti del territorio truentino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA