CORONAVIRUS

Martinsicuro, sfondano il centro commerciale deserto per 150 euro

Venerdì 3 Aprile 2020
Sfondano il centro commerciale deserto per 150 euro

In piena serrata da Coronavirus, spaccata notturna da 150 euro al centro commerciale "La Torre" di Martinsicuro,  in provinai di Teramo: ladri messi in fuga dai vigilantes. I malviventi, erano in due, avevano pianificato il colpo nei minimi dettagli, ma non avevano fatto i conti con il tempestivo intervento di una pattuglia della Axitea, istituto di vigilanza privata, che è accorsa sul posto costringendoli alla fuga a piedi. In realtà, i malviventi erano consapevoli che i vigilantes sarebbero arrivati subito dopo e avevano preventivamente bloccato i cancelli del centro commerciale appunto per rallentare il loro intervento, ma non è bastato.

I due, a volto coperto, poco dopo l'una della notte tra lunedì e martedì, con una vecchia Alfa 147, risultata poi rubata, si sono diretti verso il centro commerciale e, usando l'auto come ariete, hanno sfondato l'ingresso principale, per poi dirigersi verso la tabaccheria interna, vero obiettivo della scorribanda notturna. Dopo aver sfondato la vetrata della rivendita di tabacchi, i malviventi sono riusciti a mettere le mani sul registratore di cassa, ma l'allarme dell'attività, collegato con la centrale Axitea, è entrato in funzione e sul posto è arrivata la pattuglia che si trovava nelle vicinanze.

I due, sentendosi ormai braccati, hanno scavalcato una recinzione e sono fuggiti a piedi su via Roma e, nei pressi della chiesa della frazione truentina, hanno lasciato il registratore portando via circa 150 euro che erano presenti al suo interno. Sul posto anche una pattuglia del radiomobile dei carabinieri di Alba Adriatica che si sono messi subito sulle tracce dei malviventi in fuga con il magro bottino. Ingenti i danni arrecati al centro commerciale.

Ultimo aggiornamento: 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA