Maltrattamenti, i carabinieri sequestrano quattro pit-bull a Pescara

Mercoledì 26 Febbraio 2020
Sequestrati quattro cani di razza Pitbull, rinchiusi all'interno di un box nel quartiere Rancitelli di Pescara, e indagato un uomo di 45 anni, di Pescara, con l'accusa di abbandono di animali. L'operazione,
compiuta dai carabinieri forestali del nucleo Cites, è scattata in seguito alla segnalazione di un cittadino, che aveva richiamato l'attenzione su un presunto caso di maltrattamento di animali.

I militari hanno provveduto al sequestro dopo avere trovato i cani, in gravi condizioni igienico-sanitarie, all'interno di un box suddiviso in tre comparti senza ripari e posto su un terreno di via Sacco. Sulla base di quanto rilevato dai carabinieri forestali, le ciotole per l'acqua erano vuote o con presenza di escrementi, che rendevano l'acqua stessa sporca e imbevibile. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua