Stroncato dalla droga a 37 anni, la madre trova il corpo steso sul letto

Martedì 15 Settembre 2020 di Alessandra Di Filippo
Stroncato dalla droga a 37 anni, la madre trova il corpo steso sul letto
Trovato morto nella camera da letto in una pozza di sangue. Tragedia, ieri mattina, in una abitazione di via Fiume Tavo a Cappelle. Vittima, un 37enne, Omar Sablone Di Rocco. A fare la scoperta, poco prima delle 9.30, è stata la mamma, con cui l'uomo abitava. Aprendo la porta della camera, poco prima delle 9.30, si è trovata davanti una scena raccapricciante. L'uomo era in posizione supina sul letto e attorno a lui sangue. Tracce ematiche erano ovunque, anche sul pavimento. Stravolta, la donna ha avvisato il 118. Quando i sanitari sono arrivati sul posto, il 37enne non respirava praticamente più.

Sono stati quindi avvisati all'istante i carabinieri. Accertamenti sono stati avviati dai militari della stazione di Spoltore e della sezione radiomobile ed operativa del Norm della compagnia di Pescara, diretti dal tenente Giovanni Rolando. All'inizio, visto lo scenario, si è pensato al peggio, ad un atto violento. Solo in tarda mattinata, dopo la ricognizione cadaverica, effettuata dal medico legale Valentina Albanese, è emerso che il decesso era riconducibile all'assunzione di sostanze stupefacenti. L'uomo sarebbe quindi morto per una emorragia causata dalla droga. © RIPRODUZIONE RISERVATA