Tennis, Luciano Ginestra rieletto presidente della Fit Abruzzo e Molise

Venerdì 30 Ottobre 2020 di Paolo Sinibaldi
Il rieletto presidente Luciano Ginestra

In una fase molto delicata per tutto lo sport italiano, il tennis abruzzese e molisano pensa al futuro.Luciano Ginestra è stato rieletto presidente del Comitato Abruzzo-Molise della Federtennis per il quadriennio 2021-2024 totalizzando il 100% dei voti dei delegati presenti. Al suo fianco ci saranno Paola Di Carmine, Francesco Cardisciani, Ugo Frasca e Giancarlo Staniscia. Ginestra ha fatto un'analisi sul momento attuale, a metà tra le preoccupazioni e le prospettive: “E' una fase critica per tutti noi che operiamo nel mondo dello sport, ma preferirei dire che le criticità sono su tutti i fronti. Non nego che sono preoccupato e lo affermo anche da medico, ma allo stesso tempo se ho deciso di impegnarmi per i prossimi quattro anni, sono anche motivato e fiducioso. Ce la faremo se rispetteremo le regole, ne sono convinto perché la realtà del tennis in quest'ultimo periodo in particolare ha dimostrato massima responsabilità e senso civico”. Una parola di vicinanza a tutti i circoli che stanno vivendo una fase di grande incertezza: “Chiedo a tutti di fare appello a ogni risorsa in termini di grinta e di resilienza, non bisogna mollare. Sono dalla loro parte, so benissimo che i circoli hanno bisogno di numeri per funzionare e per sostentarsi, senza di quelli non potranno resistere a lungo. Se la situazione pandemica e di conseguenza le restrizioni dovessero diventare più gravi, sono certo che si troveranno soluzioni a livello di indennizzi e aiuti, come del resto è accaduto nel lockdown dei mesi primaverili”. Una parola sul Dpcm che ha di fatto messo alle corde soprattutto le realtà di base: “Il Dpcm va rispettato, non ci sono se e non ci sono ma. In questo momento la situazione sanitaria è grave ed è l'aspetto principale. Ma voglio sempre ricordare che il mondo del tennis è stato considerato da attenti studi tra i più sicuri in termini di Covid 19, non ci sono particolari fattori di rischio, inoltre ho sempre notato massima attenzione nel rispetto dei protocolli da parte di tutti gli addetti ai lavori, ragazzi giovani compresi che in questo momento sono penalizzati”. La situazione abruzzese e molisana, che Ginestra rappresenta: “Abbiamo portato a termine praticamente tutto il calendario. Ora come è ovvio che sia, a pagare sono le manifestazioni regionali e provinciali, però gli atleti tesserati si stanno allenando e possono preparare gli appuntamenti nazionali e internazionali consentiti”. Infine, una notizia che testimonia la voglia di guardare sempre avanti: “Comunico che la Festa del Tennis, prevista come sempre per i mesi finali dell'anno, verrà comunque svolta. Stiamo studiando nuove formule che evitino di farla in presenza, ma garantisco che gli atleti che hanno svolto attività non verranno privati di un momento celebrativo che considero molto importante”. Insomma, un messaggio di speranza da parte di un dirigente sportivo che ha scelto di proseguire nel suo cammino fino al 2024, per quello che si annuncia come il quadriennio più particolare di sempre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA