Lucia Annibali a Chieti: «Con la mia forza ho vinto le ferite dell'acido»

Venerdì 1 Dicembre 2017
«Vivere da protagonisti è più faticoso, ma ne vale la pena: siate desiderosi di essere contenitori di buone pratiche. C'è bisogno del vostro impegno: fatelo per voi e anche per me». La seconda vita di Lucia Annibali, avvocatessa sfregiata con l’acido nel 2013 su commissione dell’ex fidanzato, raccontata alla d’Annunzio di Chieti durante il convegno «La conoscenza non lascia lividi». Un’esperienza che non smette di essere attuale specialmente in questi giorni, con la messa in onda del film dedicato alla sua vicenda e gli incontri che l'avvocatessa di Urbino promuove nelle vesti di consulente per le Pari Opportunità. Proprio in riferimento alla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne si è inserito ieri all’auditorium del Rettorato il convegno promosso da università e Soroptimist. Tra i relatori il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini e la senatrice Federica Chiavaroli.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma