Lite per il parcheggio disabili. Invalida insultata urta il furgone. Indagano i carabinieri

Lite per il parcheggio disabili. Invalida insultata urta il furgone. Indagano i carabinieri
di Sonia Paglia
2 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 07:58

Corriere parcheggia sul posto riservato ai disabili e invece di chiedere scusa, umilia e insulta una donna invalida, che urta, involontariamente, il furgone. È successo nella cittadina di Castel di Sangro, in pieno centro abitato. Vittima una 53enne, originaria e residente nella cittadina sangrina. Inutile il tentativo della donna di cercare un accordo per eventuali danni al furgone del corriere, facendo presente che chi parcheggia sul posto riservato ai disabili, commette un reato.

La reazione del corriere sarebbe stata quella di aggredire verbalmente la 53enne con insulti, che avrebbero offeso la dignità della persona, in quanto donna e disabile, poiché affetta da alcune patologie. «Ieri mattina - racconta la 53enne - stavo parcheggiando in corso Umberto I, a Castel di Sangro, sul parcheggio riservato ai disabili, in buona parte occupato da un furgone, con annesso corriere, che stava scaricando merce, per conto di un'attività commerciale. Involontariamente ho urtato il mezzo e scendendo dall'auto mi sono resa che mi ero appoggiata con il mio veicolo, ho subito chiesto scusa al corriere, dicendo che se avevo procurato danni, ma avrei provveduto a compilare il Cid. Facendo presente che comunque si trovava sul parcheggio sbagliato, poiché il carico e scarico era poco distante. A queste parole sono stata aggredita verbalmente da prima con un vaff... e successivamente con altre parole ingiuriose irripetibili».

La donna ha chiamato le forze dell'ordine, ma il corriere si è poi allontanato. A quel punto ha deciso di recarsi direttamente alla stazione dei carabinieri della Compagnia di Castel di Sangro, guidata dal maggiore Fabio Castagna, per raccontare la sua disavventura e presentare querela per ingiurie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA