Ladri scaramantici rubano un camion
ma lo abbandonano: è pieno di bare

Giovedì 29 Giugno 2017 di Gianluca Lettieri
Chiamateli pure ladri scaramantici: rubano un camion di fronte al cimitero, ma lo abbandonano dopo pochi metri, quando si accorgono che è pieno di bare. Furto sventato, dunque, per l'improvviso ripensamento degli stessi banditi, che si danno alla fuga a mani vuote. L'episodio è avvenuto la scorsa notte in via Ettore Ianni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Chieti.
Ma andiamo con ordine. È sera quando un uomo di 40 anni, proprietario di una ditta di Agrigento che si occupa del trasporto di casse funebri, arriva in zona Sant'Anna e parcheggia il suo camion, marca Daf, vicino all'albergo dove trascorrerà la notte. All'indomani la sveglia suonerà presto perché lui dovrà ripartire per la Sicilia. Il parcheggio, per intenderci, si trova nei pressi del distributore automatico di acqua. Prima di addormentarsi, il quarantenne dà un ultimo sguardo all'autocarro: è tutto tranquillo e va in camera. Nel cuore della notte, però, balordi al momento ancora ignoti prendono di mira il camion: riescono ad aprirlo e a metterlo in moto. Dopo poche centinaia di metri, capiscono che trasporta almeno una ventina di casse da morto e decidono di mandare a monte il piano, lasciando il mezzo al centro della carreggiata, direzione carcere di Madonna del Freddo. Poi si allontanano indisturbati: è notte fonda, e da quelle parti non passa nessuno.
Forse è una questione di superstizione. O forse comprendono fin da subito che non sarà facile rivendere i feretri al mercato nero; inoltre il camion non vale granché. Fatto sta che il furto rimane solo tentato. Dopo un po', una pattuglia dei carabinieri in servizio notturno nota l'autocarro in mezzo alla strada. In un primo momento non è chiaro se si tratti o meno di un furto: il camion viene comunque rimosso con il carro attrezzi, perché occupa praticamente tutta la corsia. È traumatico il risveglio per il titolare della ditta di bare: quando esce dall'albergo, non trova più il suo Daf. Ma basta una chiamata al 112 per risolvere il giallo. Dopo la denuncia in caserma, in mattinata l'autocarro - con il carico di bare - viene restituito al legittimo proprietario, che può finalmente ripartire per la Sicilia. Con buona pace dei ladri scaramantici. Ultimo aggiornamento: 09:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA