La cagnolina Tubye incastrata in un tubo: appena liberata partorisce

Venerdì 30 Agosto 2019
Ieri una cagnetta dal nome Tubye ha partorito la sua prole dopo essere stata estratta da un tubo di cemento nel quale era rimasta incastrata e dopo essere stata assistita amorevolmente da una equipe di formidabili soccorritori della quale hanno fatto parte oltre ai volontari anche un veterinario e un equipe dei vigili urbani di Tagliacozzo. Ma perché tanta gente? Era così difficile l’operazione? Probabilmente sì perché insomma tirarla fuori da un incastro incredibile senza danneggiarla non è stato facile. E’ la stessa generosità che deve essere profusa quando si estrae un uomo o una donna da una difficile situazione (pensate ai vigili del fuoco quando lavorano sulle lamiere di una vettura incidentata) deve essere osservata quando si tratta di un animale e in particolare di una cagnetta incinta.

Dunque lei è stata estratta da quel tubo ma il cagnolino che aveva in grembo non voleva nascere. Ecco perché occorreva la presenza di un medico veterinario. E così è stato. Lui il dottore è intervenuto e dopo poco il cagnolino è venuto alla luce. Ma poi è sorta un’altra difficoltà: non si ”attaccava”. E dunque occorreva avvicinarlo alla poppa. Anche qui una circostanza di non facile soluzione: ma anche questa volta tutto superato. E le scene riprese col telefonino ora sono migliori e indicano il cucciolo che sta poppando.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA