L'Aquila, il negozio di frutta egiziano riapre e raddoppia

Giovedì 28 Novembre 2019 di Marcello Ianni
Nella foto il 'suk' di viale della Croce Rossa prossimo alla riapertura
L'AQUILA - Riapre e triplica il ‘suk’ di frutta e verdura “Stella di frutta” gestito da imprenditori e operai di nazionalità egiziana. Lunedì, infatti, riaprirà i battenti l’attività commerciale che si trova in viale della Croce Rossa, chiusa da due settimana su disposizione del Comune dell’Aquila a causa di una serie di irregolarità sullo smaltimento delle cassette di merce, inizialmente lasciate fuori l’attività dove si trova un’isola ecologica cui gli imprenditori ne fanno comune parte.

Ora un accordo ad hoc con la municipalizzata Asm e con l’utilizzo di speciali bidoni, l’irregolarità è stata sanata, grazie anche alla sensibilità del Comune stesso che si è messo all’ascolto delle istanze provenienti dagli stessi imprenditori egiziani, i quali rappresentati dall’avvocato Maria Leone hanno pedissequamente osservato quanto disposto dalla legge, evitando non solo lunghi e incerti contenziosi giudiziari-amministrativi, ma soprattutto una chiusura di 91 giorni che avrebbe messo in ginocchio l’attività che ora raddoppia, anzi triplica la presenza sul territorio cittadino.

Infatti oltre al negozio di via Strinella e quello in viale della Croce Rossa, mercoledì 27 novembre un altro ‘suk’ aprirà i battenti sulla SS 17 dove una volta c’era il negozio C&D. Il secondo o terzo punto vendita, come lo si vuole vedere, è indipendente dalla chiusura, e risale a prima della sospensione. © RIPRODUZIONE RISERVATA