Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Si schianta con l’auto: muore operaio bulgaro padre di due figlie

Operaio bulgaro si schianta con l auto: muore a 56 anni e lascia due figlie
di Jole Mariani
2 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Luglio 2022, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 11:07

Schianto mortale nelle prime ore del pomeriggio di ieri, lungo la Strada regionale 82, a Balsorano, tra il bivio di Ridotti e località Tre Ponti, detta anche Rampuccia, in provincia dell'Aquila. Un bulgaro, da anni residente con la famiglia a San Vincenzo Vecchio, frazione di San Vincenzo Valle Roveto, ha perso la vita dopo essere finito con la sua auto, una Seat Ibiza, contro un muro.

Annalisa Marinelli morta a 41 anni, gestiva un agriturismo: il corpo trovato dal marito


Si tratta di Ivan Doche Metodiev,  56 anni. L’uomo, operaio edile, stava tornando da un cantiere di Frosinone, dal luogo di lavoro. Aveva staccato prima del solito accusando del malessere e, seppur sconsigliato suoi compagni di lavoro, ha deciso di fare ritorno a casa, mettendosi in viaggio da solo con la sua auto. Strada facendo, quando in pratica mancava anche poco che arrivasse a casa, evidentemente il suo stato di salute si è aggravato e un probabile malore gli ha fatto perdere il controllo della vettura fino a schiantarsi, a Balsorano, contro un muro della strada. Nell’impatto l’operaio è morto sul colpo. Inutili i soccorsi del medico che ha potuto solo constatare il decesso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Balsorano. L’uomo lascia la moglie, bulgara anche lei, e due figli, tornati con la madre in Bulgaria per rimanervi per qualche settimana.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA