Covid, malore nel traforo del Gran Sasso: autista 34enne soccorso dalla polizia

Si sente male per il Covid: soccorso autista sotto il traforo del Gran Sasso
di Marcello Ianni
3 Minuti di Lettura
Sabato 8 Gennaio 2022, 10:59 - Ultimo aggiornamento: 11:01

Ha un malore con i sintomi riconducibili al Covid-19 e viene soccorso in tempi rapidissimi dagli agenti della polizia stradale della Sottosezione dell’Aquila Ovest, sotto il traforo del Gran Sasso. E’ accaduto intorno alle 16 di ieri quando un 34enne dell’Aquila, autotrasportatore di surgelati, ha chiesto aiuto per un malore improvviso che lo stava portando con il passare del tempo anche allo svenimento. Fermato il mezzo pesante ha atteso i soccorsi che sono arrivati nel giro poco tempo. Gli agenti della Sottosezione si sono immediatamente prodigati (attuando il protocollo Covid, indossando i dispositivi di protezione che è stato dato loro in dotazione) per mettere in sicurezza il mezzo pesante dal traffico, far scendere l’autista colto da malore e adagiarlo a terra avvolto da una coperta termica in attesa dell’arrivo del 118.

Picchia la madre con un bastone: «Dammi i soldi o uccido il cane». Arrestata ragazza di 23 anni

Per tutto il tempo necessario l’arrivo dell’ambulanza l’autotrasportatore, vaccinato, è stato accudito dagli agenti che lo hanno tranquillizzato e soprattutto tenuto sempre vigile notando un peggioramento delle condizioni di salute. Dopo poco tempo, sul posto sono arrivati gli operatori del 118 che hanno caricato il 34enne aquilano per trasferirlo in ospedale per gli accertamenti. L’intervento di soccorso non ha comportato disagi o rallentamenti alla circolazione stradale in direzione L’Aquila. L’intervento di ieri pomeriggio eseguito dagli agenti della Sottosezione dell’Aquila Ovest in servizio su tutta la tratta dell’autostrada dell’A24, testimonia non solo lo sforzo cui il personale in questo particolare periodo pandemico sta portando avanti con spirito di abnegazione, ma anche la preparazione nella risposta alle emergenze sanitarie, sempre con l’obiettivo quello di salvare vite oltre a garantire l’incolumità degli utenti della strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA