Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rubati 1.700 litri di gasolio dai ripetitori Mediaset su Monte Calvo: arrestato un 83enne

Rubati 1.700 litri di gasolio dai ripetitori Mediaset su Monte Calvo: arrestato un 83enne
di Marcello Ianni
3 Minuti di Lettura
Martedì 9 Agosto 2022, 10:43

Prendono di mira i ripetitori del gruppo Mediaset ma si imbattono nei carabinieri che ne arrestano uno. Niente vacanze estive per la criminalità che anzi, come in questo caso, è arrivata ad “arruolare” un 83enne e a prendere di mira in un sito di montagna, ovvero un gruppo di continuità, svuotandolo del proprio contenuto: oltre 1.700 litri di gasolio. Notte rocambolesca quella di domenica per i carabinieri di Assergi e del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia dell'Aquila per acciuffare una banda di ladri, si presume napoletani, che ha pensato bene di prendere di mira nel Comune di Scoppito, i ripetitori televisivi del gruppo Mediaset, su Monte Calvo, di poco sotto i 2mila metri di quota. Probabilmente indirizzati da un basista (sul punto le indagini dei carabinieri non sono concluse), tre o quattro ladri, nel cuore della notte sono arrivati su Monte Calvo con una macchina e un’autocisterna.

Scaglia pietre contro la madre: lei gravissima, lui fermato per tentato omicidio

Dopo aver divelto la recinzione a quanto pare con un frullino, si sono immediatamente diretti nel locale dove c’è il grosso generatore elettrico, alimentato a gasolio, utilizzato in caso di improvvisa interruzione di energia elettrica. Nel giro di pochi minuti i malviventi sono riusciti a travasare qualcosa come 1.700 litri di gasolio. Nel frattempo è scattato l’allarme che ha messo in moto l’attività operativa dei carabinieri che hanno preferito attendere che i malviventi scendessero a valle per bloccarli. Nella rocambolesca attività di intervento, l’auto è riuscita ad andare via ma il conducente della cisterna è stato bloccato ed arrestato. Si tratta di Domenico Civale di 83 anni di Napoli ma residente a Castel Volturno, assistito di fiducia dall’avvocato Enrico Maglieri Iascone del Foro di Santa Maria Capua Vetere. Su disposizione del pm Marco Maria Cellini, l’anziano è stato trasferito nelle camere di sicurezza dei carabinieri in attesa della convalida dell’arresto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA