Infermiera stroncata da infarto fulminante a 48 anni: trovata morta da un vicino

Infermiera stroncata da infarto fulminante a 48 anni: trovata morta da un vicino
di Daniela Cesarii
1 Minuto di Lettura
Giovedì 15 Luglio 2021, 08:15

 Si terranno nel pomeriggio di oggi a Miglianico i funerali di Tamara Orsini, scomparsa prematuramente, a causa di un malore, all’alba di martedì. Tamara, trovata davanti casa ormai priva di conoscenza da un vicino, aveva soltanto 48 anni e lavorava, come infermiera, all’ospedale di Pescara nel reparto di neurochirurgia e precedentemente all'ospedale San Massimo di Penne.

I soccorritori del 118, allertati dal vicino, sono giunti sul posto in poco tempo davanti all'abitazione in centro a Miglianico ma non hanno potuto far più nulla per la giovane donna. Sul posto anche i Carabinieri della stazione di Miglianico. La prima ipotesi è stata quella di un infarto, una morte quindi per cause naturali. La salma è stata però portata all’ospedale di Chieti dove è stata eseguita, nella giornata di ieri, la ricognizione cadaverica disposta dalla Procura per fare chiarezza, in maniera definitiva, su quanto è accaduto. Al termine dell’esame la causa del decesso, da quanto si apprende, è risultata essere un infarto del miocardio.

La salma è stata quindi riconsegnata ai familiari che stanno organizzando l’ultimo saluto a Tamara che si terrà nel pomeriggio di oggi, alle ore 16.00, presso la chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo. I colleghi hanno espresso tutto il loro dolore per la drammatica scomparsa della donna cosi come i suoi concittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA