Tre morti sul Gran Sasso, due scalatori precipitati. Recuperato corpo escursionista dispersa

E stata ritrovata senza vita la donna dispersa sul Gran Sasso
di Tito Di Persio
2 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Dicembre 2019, 09:57 - Ultimo aggiornamento: 16:07

E' di tre morti in poche ore il bilancio delle vittime della montagna sul Gran Sasso. I corpi di due giovani scalatori precipitati sulla verticale dell'Anticima, a circa mille metri in direzione del Rifugio Franchetti, sono stati recupoerati in mattinata: si tratta di Andrea Antonucci, 28 anni, e Ryzard Barone, 25 anni, entrambi di Confinio (L'Aquila). E’ stata ritrovata senza vita verso le 8 di questa mattina anche la donna dispersa da ieri, sul Vallone dei Ginepri a 2500 metri di altitudine, sul Gran Sasso, in Abruzzo.
 

 

Probabilmente, Franca di Donato, 49enne di Roseto, è stata travolta da una slavina. E la caduta delle pietre le è stata fatale. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo con l’ausilio di un elicottero dell’Aeronautica Militare e i vigili del fuoco l’avevano cercata senza esito per tutta la notte. Per il recupero del corpo si sta recando sul posto un elicottero del 118 dell’Aquila.

Frosinone, incidente tra due auto accanto alla chiesa: Ilaria muore a 26 anni mentre va alla messa di Natale

 

 
Secondo le prime informazioni la donna sarebbe partita alle 7 del mattino di ieri, probabilmente sola, con il suo camper, per fare delle foto. Il rientro era previsto per l’ora di pranzo. Una volta arrivata a Piano Del Laghetto (1650 metri di altitudine), verso le 8.10 avrebbe dovuto avvertire il compagno dell’arrivo. L'uomo, dopo numerose telefonate tutte senza risposta, alle 16 ha deciso di dare l’allarme.

L'altra tragedia è avvenuta poche ore dopo. I due scalatori di 28 e 25 anni di Corfinio, in provincia dell'Aquila, facevano parte di un gruppo di quattro alpinisti partiti ieri sera dai Prati di Tivo, in provincia di Teramo.

I quattro sarebbero stati travolti da una slavina e per due di loro non c'è stato scampo. Il resto del gruppo è stato messo in sicurezza dagli uomini del corpo nazionale di soccorso alpino. Uno dei ragazzi di 25 anni è stato portato al vicino rifugio, l'altro di 45 anni è illeso.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA