Giulianova, visite al cimitero tra le bare scoperchiate

Mercoledì 5 Dicembre 2018
Casse al vento. Non è certo un bel vedere quello che si sta offrendo in questi giorni a chi si reca al cimitero di Giulianova (Teramo) a rendere visita ai defunti. In una zona del camposanto vecchio, che dovrebbe essere al riparo da occhi indiscreti e non, si lavora in uno spiazzo dove sono state ammucchiate le bare che sono fatte oggetto di estumulazione e quindi sono aperte con i coperchi rovesciati a terra . Poco distante, a completare l’opera, c’è un ammasso di zinco,materiale che fa ugualmente parte della copertura interna delle bare. Tutto molto brutto da vedere ed in effetti queste operazioni dovrebbero essere svolte in zone magari più riparate, tenuto conto che bisogna farle e, tra l’altro, nel caso del cimitero giuliese, bisogna pure affrettarsi per fare in modo che venga lasciato libero il più alto numero dei loculi, vista la loro straordinaria penuria. Le foto delle bare hanno anche fatto il giro dei social con un contorno di tanti commenti negativi, che vanno dalla necessità di tenere al riparo operazioni necessarie anche se macabre al rispetto più generale che si deve avere per i defunti, il luogo sacro e chi va a rendervi visita. © RIPRODUZIONE RISERVATA