Degrado al cimitero: piccioni sulle tombe dei defunti

Mercoledì 11 Novembre 2020
Degrado al cimitero: piccioni sulle tombe, infiltrazioni d’acqua e intonaco cadente

Il neo presidente della Giulianova Patrimonio, Federico Iachini, chiamato dai cittadini a rivolgere uno sguardo al cimitero. Un lettore segnala che «è possibile farsi una “passeggiata” al cimitero e rendersi conto dello schifo provocato dai piccioni. Non se ne può più». L’uomo ha fatto anche delle foto: si vedono due piccioni che da un buco sopra i loculi, si affacciano e fanno i loro bisogni sulle tombe. «Non solo devono stare all’ultimo piano, ma devono subire questo “oltraggio”, non è giusto. Spero si possa provvedere» dice l’uomo. I problemi degli ultimi piani al camposanto continuano.

 

Una segnalazione arriva da una cittadina che ha un parente tumulato nella cappella “San Pio” e denuncia: «Proprio sopra all’ultimo piano della parte nuova ho scritto i numeri dei loculi, spero si possa fare qualcosa ed evitare che l’acqua o qualsiasi cosa penetri ancora nelle tombe e può entrare anche dentro i loculi dove sono già presenti i nostri cari. Ho scritto anche al sindaco una settimana fa ma purtroppo non mi ha risposto. Infatti oltre al problema del Covid, purtroppo ci sono anche altre cose importanti da controllare nella nostra città, come i cimiteri e il loro degrado. Le condizioni del tetto della zona nuova del cimitero, praticamente proprio sopra all’ultimo piano zona loculi 393/399, sono ammalorate a causa delle infiltrazioni d’acqua che stanno rovinando tutto il soffitto che si sta addirittura staccando».

Ultimo aggiornamento: 13:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA