Giovane turista violentata in vacanza: condannato il branco dei minorenni

Venerdì 12 Aprile 2019
Giovane turista violentata in vacanza: condannato il branco dei minorenni

Sono stati condannati a 12 anni di carcere i tre ragazzi minorenni accusati di violenza sessuale e di lesioni. I giudice del Corte d’Appello per Minori dell'Aquila li ha ritenuti responsabili di aver violentato una turista americana in vacanza a San Benedetto dei Marsi . I tre giovani del posto, oggi maggiorenni, all’epoca dei fatti minorenni (due di 16 anni ed uno di 15 anni) organizzarono in piena campagna una violenza sessuale di gruppo dopo aver fatto ubriacare la vittima. La vicenda risale al luglio del 2011, quando la giovane turista (17 anni all’epoca) era a San Benedetto dei Marsi per far visita ai nonni. Secondo la ricostruzione della la ragazza aveva conosciuto i tre alla villa comunale: li avevano iniziato a bere vodka, poi si erano trasferiti in un locale e successivamente in un cava in compagna dove, stando alla denuncia della turista, sarebbe cominciata la violenza.

«Mi hanno buttata a terra, mi hanno tolto la maglia e il reggiseno, poi mi hanno costretta ad avere rapporti sessuali. Cercavo di rifiutarmi ma loro mi davano calci alle gambe». Successivamente i tre l’avrebbero riaccompagnata a casa. Il giorno successivo, la giovane avrebbe raccontato ad uno zio quello che era successo: da qui la denuncia, l’inizio delle indagini, il processo e la condanna dell’altro giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA