Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Colpo nell'azienda del latte Cigno: ladri in fuga con la cassaforte

Colpo nell'azienda del latte Cigno: ladri in fuga con la cassaforte
di Serena Giannico
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Agosto 2022, 08:00

Colpo nell'azienda di latticini Cooperlat - Latte Cigno in contrada Re di Coppe a Lanciano. E' stato messo a segno nella notte tra martedì e mercoledì. I malviventi, dopo aver superato la recinzione, sono penetrati all'interno da una finestra, che si trova sul retro dello stabilimento, lontano da occhi indiscreti, e che è stata forzata. I furfanti, di certo una banda, ha fatto il giro delle stanze e ha scardinato e prelevato la cassaforte.

Ha operato in tranquillità dato che l'edificio, pur affacciandosi su una strada comunale, è in mezzo alle campagne. Quindi la fuga. Nel forziere, che è stato portato via, da una prima stima, sembra ci fossero circa 10mila euro. L'allarme è stato dato il mattino seguente dai dipendenti, quando sono andati al lavoro e hanno trovato tutto sottosopra. Una sgradita sorpresa: subito sono state allertate le forze dell'ordine.

La polizia,  con una pattuglia del commissariato di Lanciano (Ch), ha effettuato un primo sopralluogo e raccolto indizi. Ieri mattina, sul posto, anche la Scientifica che è arrivata da Chieti. Gli agenti stanno cercando impronte e tracce lasciate dai ladri, che pare non siano stati troppo accorti, prima di dileguarsi con il bottino, che è comunque ancora in via di quantificazione. I rilievi sono andati avanti per diverse ore. In questi giorni si registra una recrudescenza dei furti in città. Nei giorni scorsi sono stati presi di mira alcuni appartamenti tra le contrade Follani e Marcianese, con i padroni di casa anche all'interno, intenti, di sera, in varie attività. In questi casi il bottino è stato magro: poche centinaia di euro e i gioielli trovati e raccattati, in fretta, nelle camere da letto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA