Pescara, furti nelle case: prese due giovani rom

Lunedì 1 Giugno 2020
La Polizia di Pescara ha arrestato due donne per furto in abitazione. La vittima del furto ha chiamato la polizia ed ha fornito la descrizione delle due ladre. Gli agenti hanno rintracciato le stesse e da un primo controllo venivano
rinvenuti alcuni monili e arnesi atti allo scasso, tra i quali un grosso cacciavite, utilizzati per forzare la porta di accesso dell'abitazione. La proprietaria dei preziosi ha trovato, lungo il tragitto percorso dalle autrici del furto, una borsa di sua proprietà con all'interno il resto della refurtiva.

Le donne sono state identificate e si tratta di una 23enne, milanese e di una 20enne veronese, entrambe di etnia rom. A carico della prima vi erano inoltre due provvedimenti di custodia cautelare, rispettivamente per evasione dalla detenzione domiciliare e per esecuzione ordine di carcerazione dovendo espiare la pena di anni 2 e mesi 6 di reclusione. Al termine degli atti di rito, una è stata accompagnata presso la casa circondariale di Teramo, mentre l'altra è stata trattenuta presso la locale camera di sicurezza. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani