Festa con fuochi d’artificio a Rancitelli
a Spoltore denunce per un compleanno

Festa con fuochi d’artificio a Rancitelli a Spoltore denunce per un compleanno
1 Minuto di Lettura
Sabato 21 Marzo 2020, 12:33 - Ultimo aggiornamento: 12:37

PESCARA Nonostante le restrizioni dovute a decreto e ordinanze per contenere il rischio di contagio da coronavirus e i dati tutt’altro che confortanti sulla diffusione dell’epidemia e sui decessi nell’area pescarese, c’è purtroppo chi ha ancora voglia di festeggiare, addirittura con fuochi pirotecnici e musica. Nella tarda serata di giovedì, la polizia è dovuta intervenire nel quartiere Rancitelli a seguito di numerose chiamate di cittadini i quali segnalavano un vero e proprio spettacolo di fuochi d’artificio nelle vicinanze di via Ilaria Alpi. All’arrivo delle Volanti, non c’era però già più nessuno. Gli autori dell’happening vengono comunque ricercati attraverso testimonianze, per essere denunciati per l’inosservanza del decreto del governo. I carabinieri della stazione di Spoltore, coordinati dal luogotenente Enrico Bicocca, nella stessa serata hanno beccato e denunciato sei persone che stavano allegramente festeggiando un compleanno all’aperto con tanto di musica. Adesso rischiano tutti l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda sino a 206 euro. Ma se tra i denunciati dovessero venir fuori casi di positività al virus o che hanno causato dei contagi, le conseguenze potrebbero essere ancora più gravi. Sul territorio di Spoltore sono 20 le persone denunciate finora dai militari dell’Arma. Alcuni di loro se ne andavano in giro con la scusa di portare a passeggio il cane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA