Ragazzina di 14 anni in fuga per tutta la notte: ritrovata sulla Via Verde da due poliziotti

Ragazzina di 14 anni in fuga per tutta la notte: ritrovata sulla Via Verde da due poliziotti
di Walter Berghella
3 Minuti di Lettura
Lunedì 12 Luglio 2021, 11:02 - Ultimo aggiornamento: 17:38

 Massiccia operazione interforze per ricercare una ragazza di 14 anni, di Fossacesia, in provincia di Chieti, allontanatasi da casa alle 17 di sabato in bicicletta e senza farvi rientro, probabilmente per motivi di precedenti screzi famigliari. Allarme scattato a mezzanotte, su segnalazione del padre, con l’immediata attivazione delle procedure previste dalla Prefettura. In campo i carabinieri della compagnia di Ortona, personale della capitaneria di porto, polizia e protezione civile. Una notte di forte tensione perché della ragazzina per lunghe ore non c’era traccia. Passato in rassegna l’intero lungomare, spiagge libere e stabilimenti balneari, fino a Torino di Sangro.

Francesco Di Felice, morto a 26 anni: la sua azienda fu tra le prime a convertirsi nella fabbricazione di mascherine

E proprio al lido Le Morge di Torino di Sangro la ragazza aveva trascorso da sola la notte dormendo su una sdraio. Ieri mattina si è messa di nuovo in sella alla bici e ha iniziato a pedalare sulla ciclopedonale Via Verde. A individuarla, a metà mattina, sono stati due agenti della polizia di Vasto. Dopo il ritrovamento la 17enne è stata affidata dai carabinieri della stazione di Fossacesia, tranquillizzata e rifocillata con una colazione. «Volevo trascorrere una serata tranquilla e serena», si è giustificata. Intanto in famiglia l’apprensione per lei era al massimo. Prima di raggiungere nottetempo Le Morge la minore aveva trascorso la serata alla movida di Fossacesia. «Tutto si è risolto grazie a una fattiva collaborazione con le altre forze dell’ordine», commentano i carabinieri.

Carmine ucciso da infarto fulminante a 36 anni davanti ai genitori

La vicenda ha rappresentato di fatto una prova generale per la tutela della sicurezza estiva a Fossacesia a seguito di incontro al Parco dei Priori tra il questore Annino Gargano, il sindaco Enrico Di Giuseppantonio e imprenditori turistici. «È fondamentale collaborare – ha precisato il questore Gargano - perché solo così una località può proporre un turismo di qualità. Il modello Fossacesia può essere utile per tutti. Ritengo che quando si parla di sicurezza è necessario comprendere che istituzioni e cittadini tutti devono avere la consapevolezza di dover percorrere la stessa strada, quella indicata dalla legge. Per le forze dell’ordine vi è l’attenzione, in questo particolare momento, nei confronti dei locali della movida». Per Di Giuseppantonio, «la crescita di presenze in questi anni è stato favorito senza dubbio dagli investimenti di molti imprenditori, ma questo ci porta inevitabilmente a dover affrontare tutti gli aspetti legati al turismo e alla sua sicurezza». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA