Festival del Gran Sasso, due mesi con oltre 460 eventi

Mercoledì 4 Luglio 2018 di Daniela Rosone
14 comuni del Gran Sasso coinvolti, 50 operatori turistici della montagna, oltre 460 eventi in cartellone. Sono i numeri della quinta edizione del Festival del Gran Sasso organizzato dall’associazione L’idea di Clèves che animerà vari territori del comprensorio da oggi e sino al 2 Settembre. Il progetto è sostenuto anche dal Dmc L’Aquila, Gran Sasso e Terre Vestine. Il calendario è fittissimo. Manifestazioni sul Gran Sasso da L’Aquila a Ofena, da Poggio Picenze a Bussi realizzate a Luglio ed Agosto ma non solo: escursioni, supporto informativo turistico, guida dei percorsi di montagna e come novità anche un open week del Gran Sasso che si svilupperà tra il 6 e il 12 Agosto. In questa vetrina gli operatori coinvolti metteranno in mostra il meglio delle loro attività e del Gran Sasso stesso. Il programma di Luglio è già molto ricco e tra qualche settimana uscirà quello di Agosto. Ci saranno esperienze di musica in alta quota come sempre: il 1 Luglio a Castelvecchio con il Trio d’archi, il 22 e 28 Luglio musica folk a Santo Stefano, il 14 Luglio il contest musicale A-Cappello a Paganica, il live di Piers Faccini al Rifugio Racollo il 29 Luglio. Non mancheranno attività legate allo sport. Il 1 Luglio sarà la volta della Bike Marathon, l’8 Luglio spazio alla gran fondo di ciclismo a Castel del Monte, la corsa del cappello animerà Paganica tra il 13 e il 16 Luglio, il Gran Sasso Bike Day dei Bike 99 sarà l’appuntamento del 29 Luglio a Fonte Cerreto, ci sarà il Trial Valle del Campanaro di Poggio Picenze il 22 Luglio o l’ultra maratona a Santo Stefano il 29. Sarà dato ampio spazio alle tipicità dei luoghi con le feste tradizionali: quella della birra a Capestrano, i balconi fioriti a Barisciano o la festa della transumanza il 21 e il 22 Luglio a Castel Del Monte. Le proposte sono molto articolate e appetibili, da segnalare anche il Parco in fiore del Gransassolagapark oppure il Giardino Letterario a San Pietro della Ienca, eventi per tutti i gusti insomma. Il ruolo delle amministrazioni locali sarà fondamentale per fare da raccordo ed agevolare lo svolgimento delle iniziative. L’obiettivo per la prossima edizione è approdare sul Gran Sasso teramano, come ha auspicato il presidente dell’associazione L’idea di Clèves Federico Vittorini che assieme a Lucia Piccirilli ha illustrato il cartellone a Palazzetto dei Nobili.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti