Ex campione di salto in alto suicida dalla finestra dell'ospedale: aperta un'inchiesta

Giovedì 14 Febbraio 2019
Lo schianto a terra dopo un volo di una ventina di metri: è morto così, sul colpo, ieri mattina a Chieti, Luciano Papa, un insegnante di educazione fisica in pensione di Pescara, 68 anni, ricoverato da alcuni giorni al policlinico di Colle dell'Ara e prossimo alla dimissione. Fu campione nazionale juniores di salto in alto con 2,15 metri. La Procura ha aperto un'inchiesta ed ha disposto l'autopsia: l'ipotesi di reato è omicidio colposo anche se non ci sono dubbi sul fatto che si è trattato di un suicidio. Due le persone indagate, quale atto dovuto per poter partecipare con un proprio consulente all'autopsia, un medico e un infermiere. L'indagine punta ad accertare se siano stati adottati tutti i dispositivi di vigilanza sul paziente che dallo scorso 7 febbraio era ricoverato per una polmonite. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Perché a Londra e Parigi il turismo vale il doppio di Roma

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma