Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dengue, donna infetta a Teramo: era appena tornata da Cuba

Dengue, donna infetta a Teramo: era appena tornata da Cuba
di Tito Di Persio
2 Minuti di Lettura
Sabato 13 Agosto 2022, 08:27

Un caso di febbre Dengue è stato riscontrato su una donna 40enne teramana al rientrato da Cuba il 9 agosto. Al momento si trova ricoverata nel reparto di malattie infettive del Mazzini di Teramo. La 40enne già all’estero accusava una sintomatologia come febbre, mal di testa acuti, dolori attorno e dietro agli occhi, forti dolori muscolari e alle articolazioni, nausea e vomito.

Tornata tornata in patria, l’altro ieri si è recata al pronto soccorso dell’ospedale di Teramo per la comparsa anche di lesioni petecchiali alle gambe. L’equipe del Pronto soccorso ha subito interessato del caso quella della Uosd di malattie infettive, diretta da Antonella D’Alonzo, che tempestivamente si è messa in contatto con l’Istituto Superiore di Sanità, in particolare con il Laboratorio nazionale di riferimento per gli Arbovirus del Dipartimento Malattie infettive, sospettando che si trattasse di Dengue.

Ieri mattina sono stati inviati dei campioni al laboratorio romano e intorno alle 13 è arrivata la conferma della diagnosi di Dengue. La dottoressa D’Alonzo ha attivato subito le procedure di segnalazione del caso. E’ stato chiamato il Siesp che sta procedendo alla disinfestazione delle aree limitrofe all’abitazione della donna. La paziente, come da prassi, è in isolamento, e sottoposta a terapie e ulteriori indagini. Le condizioni di salute della teramana sono discrete, i parametri vitali sono buoni e vengono costantemente tenuti sotto controllo i valori ematici per il rischio che si verifichino episodi emorragici. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA