Cristiana Amadio, morta a 48 anni per un brutto male contro cui lottava dal 2017. Lascia cinque figli

Cristiana Amadio con il marito Antonio Tommarelli. Mamma di 5 figli muore per un male: Cristiana aveva 48 anni
di Tito Di Persio
3 Minuti di Lettura
Martedì 11 Gennaio 2022, 09:38 - Ultimo aggiornamento: 15:58

Muore mamma di cinque figli. «Ha lottato fino alla fine come una leonessa pur di non lasciare soli i suoi bimbi. Purtroppo il male con il quale combatteva da anni ha preso il sopravvento», dicono le persone che la conoscevano bene. Cristiana Amadio aveva 48 anni e viveva a Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo. A dare la notizia della scomparsa, il marito Antonio Tommarelli, fotografo della Pallacanestro Roseto, postando sui social uno scatto di loro due insieme abbracciati e felici. Chi sapeva della malattia ha capito subito e immediatamente sono partiti i messaggi di cordoglio.


«Schiena dritta, braccia tirate e sguardo alto. Con queste parole e il cuore pieno dei tuoi insegnamenti e della tua passione, vogliamo tenerti viva nei nostri allenamenti», si legge nel post dell’Asd pattinaggio Roseto dove Cristiana aveva prima pattinato prima e fino a pochi giorni fa insegnato e allenato. Era andata a fare lezione alle sue allieve fino a metà dicembre, prima della sospensione per le vacanze natalizie. «Si era licenziata dal posto fisso alle Poste per l’amore del pattinaggio», dice la presidentessa della società di pattinaggio Gabriella Felicione. E racconta in lacrime che «sua sorella», - così la chiama – aveva scoperto di essere malata i primi di giugno del 2017. Il 23 dello stesso mese era stata operata e che le cose andavano per il verso giusto. Il 18 febbraio del 2020 – all’inizio della pandemia - all’ultimo controllo i medici le aveva detto che era in remissione, quindi guarita. Purtroppo a maggio dello scorso anno ha iniziato a sentirsi di nuovo male e ha scoperto che il male era tornato in maniera più aggressiva.

La viglia di Natale, colta da malore, era stata ricoverata in ospedale e dimessa il 31 dicembre. Ieri l’altro d’urgenza è stata trasporta al Mazzini in ambulanza dove è deceduta. Sia lei che Antonio a Roseto li conoscevano tutti. Si erano fidanzati da giovanissimi. Amavano entrambi lo sport e facevano parte del Cammino Neocatecumenale dove insegnavano catechismo ai ragazzi.

«Parlare di Cristiana per me non è facile. Forse perché è vero che certi dolori si esprimono con il silenzio. Cerco le parole e ad ogni angolo trovo ricordi di un’infanzia passata nel palazzo dei ferrovieri, di un’adolescenza vissuta insieme ai tanti campi scuola, alle iniziative, alla sua storia di amore con Antonio, lunga tutta la vita», scrive il sindaco Mario Nugnes. I funerali si terranno oggi alle 14.30 nella chiesa del Sacro Cuore a Roseto.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA