Covid, l'Abruzzo verso vaccinazioni di massa e la zona bianca

Covid, l'Abruzzo verso vaccinazioni di massa e la zona bianca
di Stefano Dascoli
2 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Maggio 2021, 08:23

.La lotta al Covid è arrivata a un bivio decisivo. Venerdì prossimo la cabina di regia nazionale prenderà atto del fatto che i dati sull'andamento dell'epidemia in Abruzzo sono compatibili con l'inserimento nella zona bianca che, salvo clamorosi sconvolgimenti, sarà ufficiale da lunedì prossimo. Nel frattempo il referente della campagna vaccinale, Maurizio Brucchi, di concerto con l'assessore alla sanità Nicoletta Verì, ha messo a punto il cronoprogramma che nelle prossime settimane condurrà a una nuova importante accelerazione: l'Abruzzo conferma l'ok all'apertura di massa, senza fasce d'età, dal 3 giugno. Tra oggi e domani, poi, si definiranno altri due aspetti importanti: come gestire le somministrazioni nelle farmacie e nelle aziende. Al momento l'indicazione è quella di cominciare nelle farmacie entro una decina di giorni la delibera, come ha rivelato il governatore Marco Marsilio nei giorni scorsi, è già pronta e potrebbe essere varata già oggi - e nelle aziende al massimo entro un paio di settimane. 


Sul fronte dell'andamento dell'epidemia, ieri sono emersi 54 nuovi casi su 2.793 tamponi molecolari, con un tasso di positività dell'1,93%, in lievissimo aumento rispetto al giorno precedente. I casi totali sono arrivati a 74.026. La notizia migliore è che non sono stati registrati nuovi decessi, con il totale che resta fermo a 2.480. Solo 3 i nuovi guariti, che portano il numero complessivo a 65.986. Pertanto gli attualmente positivi crescono di 50 unità, a 5.559. Continua la diminuzione dei ricoveri: in area medica ci sono 133 pazienti (-3 rispetto al giorno precedente) e in terapia intensiva 14 (-1). La provincia più colpita è stata quella di Teramo, con 22 nuovi contagi, seguita da quella di Chieti con 12, da quella dell'Aquila con 11 e infine da quella di Pescara con 6. La località più colpita è stata Teramo con sei casi. Per quanto riguarda l'incidenza settimanale di casi su 100 mila abitanti, in Abruzzo è in ulteriore calo, a 25,9. Valori in discesa anche per la provincia dell'Aquila (42,4) e per quella di Chieti (25,6), in lieve crescita nelle province di Pescara (8,5) e Teramo (28,3).

© RIPRODUZIONE RISERVATA