CORONAVIRUS

Coronavirus, il paziente numero 1 in Abruzzo al bar, al ristorante e al supermercato: isolate 10 persone

Venerdì 28 Febbraio 2020 di Tito Di Persio
Coronavirus, primo contagiato in Abruzzo. Effettuata la mappatura di tutti gli spostamenti del bancario 50enne di Brugherio avvenuti esclusivamente all’interno del territorio comunale di Roseto e solo per due giornate, prima dei sintomi della malattia. Sono state rintracciate anche le singole persone, in tutto una decina, con cui il paziente avrebbe potuto avere contatti: all’interno del ristorante nella zona sud di Roseto, per mangiare arrosticini, dove ha cenato un’unica volta e all’interno del bar dove si è recato per fare colazione, anche in questo caso, un’unica volta. Stando a quando riferito dal sindaco di Roseto, anche in un supermercato sempre nella zona sud.

I contatti così rintracciati sono stati già sottoposti a sorveglianza sanitaria e, al momento, nessuno presenta sintomi che possano far pensare ad un eventuale contagio. Anche l’Ing. Silvio Liberatore, Dirigente della Protezione Civile Regionale si è detto molto rassicurato dal fatto che siano stati già tracciati tutti gli spostamenti del paziente 1 che, di fatto, descrivono una situazione fortemente circoscritta, confermando così l’Abruzzo una regione “fuori cluster”.  Ultimo aggiornamento: 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA