Covid, ecco l'andamento all'Aquila: incidenza da zona gialla, ma in ospedale solo 7 ricoverati

Covid, ecco l'andamento all'Aquila: incidenza da zona gialla, ma in ospedale solo 7 ricoverati
di Stefano Dascoli
3 Minuti di Lettura
Sabato 24 Luglio 2021, 15:33 - Ultimo aggiornamento: 15:40

L'AQUILA - Un vero e proprio allarme ancora non può essere lanciato, ma le indicazioni che arrivano dall'andamento dell'epidemia da coronavirus in città meritano più di una attenzione.

Intanto il numero che più di tutti può far capire lo stato delle cose: l'incidenza dei casi su centomila abitanti è salita in una sola settimana da 10 a 48,6. In sostanza, per ragionare con i vecchi parametri, alle soglie del valore che indicherebbe l'ingresso in zona gialla, ovvero 50.

In realtà lo scenario è meno preoccupante di quanto può apparire perché in ogni caso le ospedalizzazioni restano molto molto basse, in linea con quanto sta avvenendo nel resto della regione e un po' in tutta Italia.

Fonti dell'Asl fanno sapere che l'identikit dei nuovi contagi è ben preciso: si tratta in modo particolare di giovani non vaccinati o di persone di origini straniere che risiedono in città, anch'esse ancora non vaccinate.

Sono invece rientrati alcuni allarmi che riguardavano mini focolai che si erano accesi nei giorni scorsi, in particolare uno che ha riguardato la scuola della Guardia di Finanza. L'altro aspetto confortante della situazione riguarda gli effetti clinici del contagio: quasi tutti i positivi al Covid in questa fase sono asintomatici o presentano sintomi molto lievi.

I numeri, dicevamo: si è passati da 7 contagi nella settimana 10-16 luglio ai 34 di quella 17-23 luglio. Un aumento del 385%. In particolare questo è stato l'andamento dei casi negli ultimi giorni: 3 oggi, 6 ieri, 4 il 22 luglio, 6 il 21 luglio, 7 il 20 luglio, nessuno il 19 luglio, 5 il 18 luglio, 6 il 17 luglio, nessuno il 16 luglio, 3 il 15 luglio. E poi appena 3 casi dal 9 al 14 luglio.

Per quanto riguarda gli effetti sugli ospedali, ci sono solo 7 persone ricoverate: 4 fanno riferimento al territorio aquilano, 2 a quello marsicano e uno extra Asl. Non c'è nessun ricoverato in terapia intensiva.

Le persone in sorveglianza attiva in città sono 274. Si tratta di coloro che sono entrati a contatto con casi positivi e quindi il dato è particolarmente indicativo della diffusione del virus sul territorio. Il numero, in ogni caso, è rimasto piuttosto costante negli ultimi tempi.

Il totale dei casi che riguardano l'area dell'Aquila dall'inizio dell'emergenza è così salito a 7.080: di questi 6.831 sono guariti e 178 sono purtroppo deceduti.

Nel frattempo ieri è stato annullato lo spettacolo di danza "Quimica" che si sarebbe dovuto tenere nell'ambito del cartellone dei Cantieri dell'immaginario alla scalinata di San Bernardino. Una decisione scaturita in chiave precauzionale seguito di un caso di positività al Covid all'interno della compagnia di ballo Exagon. Il che testimonia, fanno sapere gli organizzatori, il livello di efficacia dei controlli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA