CORONAVIRUS

Coronavirus, il negozio cinese fa paura: il titolare chiude per paura di ritorsioni

Lunedì 24 Febbraio 2020

Coronavirus, un negoziante cinese che ha chiuso l’esercizio e messo un cartello ad Avezzano. Nel fine settimana alcuni residenti hanno inviato un esposto al comune e alla Asl contro il commerciante cinese che era appena tornato dal suo paese dopo aver partecipato al Capodanno cinese. L’uomo, per evitare ogni ritorsione, ha deciso di chiudere il negozio in attesa di tempi migliori. Dal racconto di un amico l’uomo aveva deciso di passare alcuni giorni in Cina per partecipare ai festeggiamenti e poi era rientrato in Italia con l’autobus, facendo prima uno scalo in Germania. La notizia si è sparsa nel quartiere Nord di Avezzano e subito è scattato l’allarme e alcuni abitanti della zona hanno inviato un esposto alla Asl, alla Polizia locale e al sindaco. Il commerciante, però, ha deciso di abbassare la serranda del negozio incollando anche un nastro adesivo all’ingresso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA