Coronavirus, morto il costruttore Massimo Carletti. Era malato da un mese

Coronavirus, morto il costruttore Massimo Carletti. Era malato da un mese
2 Minuti di Lettura

Tutta Montesilvano piange Massimo Carletti, per anni uno dei principali costruttori di Montesilvano. Aveva compiuto 77 anni il 10 dicembre. Da un mese aveva contratto il Covid e il virus non gli ha lasciato scampo. Ieri, il decesso. Nonostante il riserbo massimo da parte dei familiari, molto provati, la notizia della sua morte, nel giro di poco tempo, si è diffusa in città, dove proprio per la sua attività di imprenditore era conosciutissimo. Ma nella sua vita non solo il lavoro, che tanto gli aveva dato. Carletti, che lascia moglie e le figlie Luisa, Sabrina e Roberta, era anche un grande appassionato di sport, della pallacanestro in particolare, che non ha mai smesso di seguire da vicino.

È stato uno dei protagonisti del Basket dei tempi migliori a Montesilvano. Fra i tanti che ieri hanno voluto ricordarlo, il suo amico di sempre Guglielmo Di Febo, ex assessore comunale. «Che Dio lo accolga in cielo – ha scritto sulla sua bacheca facebook -. Sono affranto, incredulo, emozionato. Mi manca la sua presenza. È andato via un amico che restituiva tranquillità con il suo sorriso. Uomo onesto, ricco di iniziative ha accompagnato momenti significativi e felici della mia vita. Non ritroverò più i valori autentici che riusciva a darmi. Con lui ho combattuto molte avversità. Ciao Massimo, la tua famiglia, la mia persona, i tuoi amici saranno inconsolabili. La tua assenza, sarà per tutti noi: Guerino, Omero e tanti altri, una presenza costante impossibile da cancellare. Vivi nel nostro ricordo triste, pieno di te e del senso che riuscivi a dare nella vita. Ciao fratello, amico Massimo, tu sei presente e lo sarai sempre dentro le nostre vite. Ciao, caro amico». 

Martedì 29 Dicembre 2020, 08:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA