CORONAVIRUS

L'Abruzzo si prepara ad accogliere altri 55 migranti: test coronavirus negativi

Sabato 29 Agosto 2020
Un migrante ospitato in Abruzzo

L'AQUILA - Arriveranno in Abruzzo, tra le province di Chieti (30) e L’Aquila (25), 55 migranti ospiti dell’hotspot di Lampedusa.

In queste ore sono in corso le operazioni tecniche per individuare le strutture di accoglienza sul territorio. Il trasferimento, dalla struttura che già ospita 55 persone, è stato predisposto dalla Prefettura di Agrigento. A quanto è stato comunicato, i 55 sono già risultati negativi al tampone per la ricerca del coronavirus. Prima di arrivare in Abruzzo saranno accompagnati a Porto Empedocle.

L’Abruzzo già ha accolto 200 migranti, equamente divisi tra le quattro province. Ci sono state polemiche perché, tra questi, 64 sono risultati positivi al coronavirus solo una volta controllati qui  (24 a Civitella del Tronto, 2 a Canistro, 8 a Civita d’Antino, 12 a Moscufo, 18 a Gissi) e 8 a Pettorano sul Gizio, ma questi ultimi erano già arrivati in precedenza.

Nelle ultime ore  ci sono state polemiche a Basciano (leggi), nel Teramano, dove il prefetto, Angelo Prisco, ha annullato le ordinanze del Comune che volevamo impedire l’arrivo di ulteriori 25 migranti. Il provvedimento, nelle intenzioni, era stato assunto per contrastare i rischi di contagio dettati anche dagli episodi di fuga che si sono verificati in altre zone d’Abruzzo.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA