CORONAVIRUS

Coronavirus, il Nas sequestra 4.300 mascherine senza nulla osta sanitario

Venerdì 17 Aprile 2020
Coronavirus: il Nas sequestra 4.300 mascherine in tutta la regione

Continua la lotta ai furbetti dei dispostivi di protezione. Sono 4.300 le mascherine non conformi alla normativa vigente sequestrate in tutto l’Abruzzo, in questa settimana, dai Carabinieri del Nas di Pescara, nell’ambito dei controlli disposti a livello nazionale per contrastare il commercio di Dpi irregolari, che hanno portato al sequestro di 23mila mascherine in tutta Italia.

In particolare, quattromila mascherine facciali con certificazione di sdoganamento irregolare e sprovviste di nullaosta sanitario sono state sottoposte a sequestro in una parafarmacia del Chietino.
Coronavirus, l'Archis fornirà 150 mila mascherine all'Esercito
Sempre in provincia di Chieti, in una parafarmacia sono state rinvenute per la vendita mascherine facciali sartoriali in confezioni prive delle indicazioni obbligatorie di legge e senza che la documentazione commerciale presentasse una scheda tecnica del prodotto. Un centinaio ne sono state sottoposte a sequestro. Cerca 200 mascherine di fabbricazione cinese in confezioni prive delle indicazioni obbligatorie di legge in lingua italiana, sono state sequestrate in una farmacia dell’Aquilano. 

 

Ultimo aggiornamento: 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA