Coronavirus, escono per comprare eroina e cocaina: denunce a Pescara

Coronavirus, escono per comprare eroina e cocaina: denunce a Pescara
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 25 Marzo 2020, 10:49

La Guardia di Finanza contro gli spostamenti per il Coronavirus a Pescara. In alcuni casi per l'acquisto di eroina e cocaina. Infatti sono 3 le persone segnalate per violazione dell’art. 650 del codice penale per essere in circolazione senza motivato esigenza, se non quella, evidentemente, di rifornirsi di sostanza stupefacente in quanto trovate anche in possesso di droghe: il primo è un italiano di 30 anni trovato in possesso di 3,5 grammi di cocaina; il secondo è un cittadino rumeno di 21 anni, trovato con due suoi connazionali presso l’agglomerato di case popolari del “Ferro di Cavallo” di Pescara in possesso di 0,7 grammi di cocaina; il terzo soggetto è una donna di 50 anni di origine straniera, trovata in possesso di 1 grammo di eroina e di 0,2 grammi di cocaina, anch’essa nelle vicinanze della predetta zona di Pescara.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA