CORONAVIRUS

Coronavirus, uomo in osservazione a Chieti: ha sintomi influenzali, è rientrato dalla Cina

Venerdì 7 Febbraio 2020
Coronavirus, uomo in osservazione a Chieti: ha sintomi influenzali, è rientrato dalla Cina

Coronavirus, un residente di Chieti appena tornato dalla Cina è trattenuto in osservazione in modo precauzionale . L'uomo si è presentato spontaneamente oggi pomeriggio al pronto soccorso dell'ospedale di Chieti, «riferendo di essere rientrato dalla Cina lo scorso 28 gennaio» dice una nota della Regione Abruzzo. Cioè dieci giorni fa. L'uomo, che è entrato nella struttura sanitaria indossando una mascherina, presentava sintomi febbrili e una leggera tosse.

Pescara, studente bloccato a Wuhan: siamo tutti chiusi in casa, città spettrale

Al triage è stato attivato il protocollo precauzionale introdotto per il Coronavirus e il paziente è stato trasferito in sorveglianza sanitaria nel reparto di malattie infettive, dove è ricoverato in isolamento, per essere sottoposto agli accertamenti necessari per formulare la diagnosi. In ospedale in pochi minuti è stato il panico con fuggi fuggi di pazienti in attesa tanto che la Regione, nella nota, precisa: «Il pronto soccorso dell'ospedale di Chieti non è mai stato chiuso ed è perfettamente operativo». L'uomo ha 43 anni e vive nella provincia di Chieti. Ha riferito di essere rientrato dall'area di Guangdong, dieci giorni fa, senza alcun problema di salute, ma di aver trovato a casa i familiari colpiti da influenza stagionale. Nel pomeriggio, quando si è accorto di avere la febbre, si è recato al policlinico Santissima Annunziata, dove è stato attivato precauzionalmente il protocollo ministeriale per il Coronavirus.

«Il paziente è stato ricoverato in isolamento nel reparto di malattie infettive in sorveglianza sanitaria. E' stato già sottoposto a una serie di esami clinici e accertamenti, seguendo i protocolli adottati per questi casi. Un campione biologico è stato inviato a Pescara, al laboratorio di riferimento individuato dalla Regione, per le analisi che dovranno stabilire se sia stato colpito da influenza stagionale o da altre patologie note, così da escludere il contagio da Coronavirus - dice una nota del servizio prevenzione e tutela della salute della Regione Abruzzo - Le condizioni dell'uomo al momento sono buone: non presenta particolari problemi respiratori e anche le radiografie toraciche non hanno evidenziato una polmonite in atto».
 

 

Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 00:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani