Commerciante investito, muore dieci giorni dopo l'incidente

Commerciante investito, muore dieci giorni dopo l'incidente
di Marcello Ianni
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Gennaio 2022, 08:57

Viene investito in zona Sant'Elia, all'Aquila, e muore dopo dieci giorni il ricovero in ospedale. Lutto nel mondo del commercio aquilano: è morto per le conseguenze legate a un incidente, Ovidio Pantaleo, di 83 anni, titolare della ditta, (ora in mano al figlio Luca) Utensiltecnica Sas, ubicata in via Salaria Antica Est, zona Pile.


Secondo quanto ricostruito, l'anziano commerciante oggi in pensione, è stato investito il 23 dicembre scorso in via Collevernesco, zona Sant'Elia, da un 41enne di nazionalità romena, incensurato. Il pedone, nell'urto contro la Renault modello Twingo, avrebbe riportato un trauma cranico e diverse altre fratture, in un primo momento giudicate guaribili in una quarantina di giorni. Pantaleo, sarebbe finito sul cofano dell'autovettura, mandando in frantumi il tergicristallo anteriore, prima di essere scaraventato a terra. È stato lo stesso investitore che ha avvertito il personale medico del 118, per soccorrere l'anziano che a suo dire non avrebbe visto nonostante stesse percorrendo il tratto a velocità moderata.


Il ferito dopo essere giunto al Pronto soccorso è stato trasferito nel reparto di Chirurgia, dove è morto due giorni fa, a quanto pare a causa dell'aggravamento del quadro clinico. Di qui l'iscrizione sul registro degli indagati per il conducente dell'auto, chiamato ora a rispondere non più di lesioni gravi, ma di omicidio stradale. Gli accertamenti operati dalle forze dell'ordine subito dopo l'investimento hanno escluso la guida sotto l'effetto di alcol o sostanze stupefacenti. Il sostituto procuratore della Repubblica, Guido Cocco (foto), ha disposto il sequestro del mezzo e lo svolgimento per oggi dell'autopsia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA