Calcio Lega Pro, L'Aquila soffre
ma passa a Pontedera: 2-1,
Sandomenico show, Pesoli ok
Dalla tribuna insulti su Dirty Soccer

Domenica 31 Gennaio 2016 di Stefano Dascoli
PONTEDERA - Tre punti di platino per L'Aquila che espugna Pontedera 2-1. I rossoblù hanno giocato un'ottima gara fino al 2-0, poi hanno regalato il gol dell'1-2 con un nuovo clamoroso errore e hanno sofferto nel finale. Per i toscani due legni e due gol annullati (in entrambi in casi giustamente). I rossoblù proprio in prossimità del fischio finale hanno fallito la palla dell'1-3. In sintesi una vittoria sofferta, ma tremendamente importante. Show di Sandomenico, ottimo esordio di Pesoli. Dalla tribuna del Mannucci numerosi insulti ai rossoblù riferiti all'inchiesta Dirty Soccer ("Truffatori" e "Meno trenta"). Dal settore dei tifosi dell'Aquila, circa 100, il ricordo, commosso, di Nicola Mezzacappa, morto 22 anni fa sulla strada di Pontedera. 

Perrone sorprende tutti in avvio: 3-4-3 con Piva centrale di difesa insieme a Pesoli (esordio) e Cosentini, Bensaja accanto a Mancini in mezzo al campo, Ligorio sull'out di sinistra. Davanti tridente con Sandomenico e Ceccarelli a sostegno di Perna.

Schemi speculari, perché anche i toscani giocano con il 3-4-3. L'avvio è di marca granata, ma senza grossi pericoli. L'Aquila passa al 14' con Ceccarelli che approfitta in area di una palla persa dal portiere in uscita e si fa stendere dall'estremo difensore. Rigore che lo stesso Ceccarelli trasforma. L'Aquila sembra controllare senza particolari patemi. Al 23' gol annullato a Bazzoffia, scattato in posizione di fuorigioco. Al 29' Sandomenico ha la palla del 2-0: dribbling secco in area ma tiro di sinistro alto da due passi. In chiusura di tempo altre due chance per L'Aquila, con due tiri di Sandomenico (deviato in angolo) e Bensaja (di poco alto). Ma al 47', allo scadere del recupero, Scappini colpisce la traversa in pieno.

Il secondo tempo è pirotecnico. Al 6' paura per Perna che resta stordito a terra dopo una pallonata. Al 9' Sandomenico inventa il raddoppio: slalom e diagonale dolce alle spalle di Cardelli: è il 2-0 e la partita sembra chiusa. All'11' prodigioso salvataggio di Pesoli su una conclusione sottomisura di Bazzoffia sugli sviluppi di un corner. Al 14' errore di Scotti che sul rinvio dal fondo serve un avversario: palla a Scappini , pallonetto delizioso e gol dell'1-2. Ancora una volta è L'Aquila a rimettere in partita gli avversari con un errore clamoroso. Indiani cambia: dentro Gioè, fuori Videtta: si passa a una sorta di 4-2-4. Al 16' clamoroso palo di Kabashi su tiro dalla distanza. Al 22'st tiro al volo di Bazzoffia da due passi, palla alta. Perrone capisce le difficoltà e inserisce Bulevardi per Ceccarelli, tornando al 3-5-2. Al 25' ripartenza letale di Sandomenico, assist per Perna, tiro alto da buona posizione. Al 38' è Bensaja a sfiorare il gol del 3-1 con un tiro dalla distanza che sibila il palo. Al 42' altro gol annullato al Pontedera: fallo di Vettori su Triarico, Della Latta aveva messo in gol sulla sponda aerea. Al 43' bella parata di Scotti sul tiro di Cannoni. Al 45' Mancini servito da Sandomenico spreca il gol da un metro. Finisce così: gran sofferenza finale, per L'Aquila tre punti di platino.  Ultimo aggiornamento: 19:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani