L'autopsia conferma: Mario straziato dalle eliche del motopesca

L'autopsia conferma: Mario straziato dalle eliche del motopesca
di Francesco Marcozzi
1 Minuto di Lettura
Lunedì 19 Agosto 2019, 10:50 - Ultimo aggiornamento: 19:15

La ricostruzione di quanto avvenuto è ormai chiara e l'autopsia effettuata oggi pomeriggio l'ha confermata: la morte di Mario D’Eustacchio, pensionato 62 enne di Silvi sarebbe determinata da un incidente in mare. Quando stava facendo un bagno non lontano dalla sua abitazione, gli sarebbe transitato addosso un’imbarcazione di media dimensione dedita alla piccola pesca di un pescatore locale, che è stato identificato al pari ovviamente dell’imbarcazione lasciata sulla spiaggia sud di Silvi proprio in attesa del responso dell’esame autoptico.

Del resto per formulare un’ipotesi di reato che al momento sembra caratterizzarsi in omicidio colposo, bisogna avere a disposizione elementi concreti che solo i risultati definitivi dell'autopsia potrà offrire. Per esempio le gravi ferite riportate dall’uomo nell’”impatto” con la barca, sia alla testa che agli arti, sono state di per sé mortali. Oppure in seguito all’impatto le ferite che l'uomo ha subìto possono avergli far perdere conoscenza e magari possa essere successivamente affogato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA