Avezzano, morto l'ingegnere Bruno Angelosante: l'innamorato dello sport

Avezzano, morto l'ingegnere Bruno Angelosante: l'innamorato dello sport
1 Minuto di Lettura
Venerdì 5 Novembre 2021, 08:25

Choc a Avezzano per la morte di Bruno Angelosante, 67 anni. È stato colto da malore ieri mattina nel suo centro sportivo, dove era andato come faceva sempre, ed è morto, molto probabilmente per un infarto. Noto ingegnere, è stato anche presidente dell'Avezzano Calcio, amato e ricordato con affetto da tutti. Con lui l'Avezzano Calcio arrivò ad ottenere titoli importantissimi, vantando una delle squadre più forti degli ultimi 60 anni di storia. Nella stagione 86-87, l'Avezzano con a capo il presidente Angelosante, fu l'unica compagine in Italia a fare il poker di trofei, aggiudicandosi inoltre un triplete che ancora oggi rimane imbattuto in Abruzzo: i biancoverdi vinsero nello stesso anno il campionato di promozione, la Coppa Italia nazionale, la Coppa Abruzzo e la Supercoppa nazionale. Emozioni che restano incise nel cuore e nella mente di ogni tifoso. 


«Grazie Presidente Angelosante per tutto ciò che hai regalato al mondo biancoverde» hanno detto tifosi e società. Per la scomparsa di Angelosante giunge un messaggio anche da parte degli Ingegneri: «La comunità degli Ingegneri è fraternamente vicina ai colleghi dell'Aquila e al collega Giuseppe Angelosante per l'improvvisa scomparsa di Bruno Angelosante, prima giocatore e poi allenatore e anima della squadra di calcio. Bruno è stato uno dei pochi ad aver partecipato a tutte le edizioni dei campionati, sempre con passione e attaccamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA