Autostrada A14 nuove istanze di dissequestro delle barriere

Giovedì 2 Luglio 2020
«Ci auguriamo che nelle prossime ore, avendo sollecitato più volte il Mit, si possa trovare una soluzione amministrativa che consenta di ridurre l'ingombro delle barriere provvisorie». Lo ha detto l'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, Roberto Tomasi, parlando per la prima volta della situazione, di oggettiva difficoltà, del transito sull'A14 adriatica, collegamento nodale a maggior ragione in questa fase di vacanze estive, sebbene limitate dall'emergenza coronavirus.
«Sull'A14 ha detto Tomasi nel corso di una intervista radiofonica ieri - abbiamo restringimenti sulle corsie attigue alle barriere laterali di 13 viadotti, dovuti a provvedimenti dell'autorità giudiziaria, con cui abbiamo cercato di interloquire. Abbiamo presentato dieci istanze di dissequestro, abbiamo allora presentato al Mit tutti i progetti definitivi e progressivamente gli esecutivi e abbiamo chiesto di ridurre le attuali restrizioni finché non partiranno i lavori di manutenzione delle barriere».
Insomma, Aspi ha proseguito nel fare tutto ciò che è nelle sue possibilità pur di limitare i disagi. «Abbiamo dialogato direttamente con la ministra alle Infrastrutture Paola De Micheli ha proseguito l'amministratore delegato di Aspi - per poter evitare di scaricare direttamente sugli utenti le tempistiche di approvazione di ben sette passaggi burocratici che sono necessari per aprire i cantieri, riducendo l'attuale ingombro sulle carreggiate. Ci auguriamo che nelle prossime ore, avendo sollecitato più volte il Mit, si possa trovare una soluzione amministrativa che consenta di ridurre l'ingombro delle barriere provvisorie». L'A14 è stata spesso oggetto di disagi pesanti legati alla mole di traffico e soprattutto alle restrizioni che hanno finito per acuire le difficoltà. Il sequestro dei viadotti è scattato a seguito della disposizione del Tribunale di Avellino che si sta occupando della strage di Acqualonga, nella quale nel 2013 persero la vita 40 persone a causa di un autobus precipitato da un viadotto.
S. Das.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA