​Ars Abruzzo: nasce l'associazione dei "services"

Carlo Volpe
di Sabrina Giangrande
3 Minuti di Lettura
Sabato 13 Giugno 2020, 01:06 - Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 10:35

L’unione fa la forza e così, con l’obiettivo di fronteggiare la crisi dei lavoratori del mondo degli allestimenti e dei services per lo spettacolo, nasce l’Associazione regionale service Abruzzo alla cui presidenza è stato eletto Carlo Volpe, aquilano, titolare di una nota società di service, molto noto come esperto audio nel settore degli spettacoli nazionali.

L’Associazione datoriale regionale, -si legge in una nota- «costituita per la tutela degli interessi sociali ed economici dei datori di lavoro del comparto allestimento spettacoli, manifestazioni o eventi in generale e svolge la sua attività principale nel territorio della regione Abruzzo e le aziende che aderiscono lavorano per lo spettacolo dal vivo, nel settore dei festival, concerti, teatri, convegni ed eventi in genere».

Ars Abruzzo pone particolare attenzione alle problematiche attuali di questo comparto economico emerse dalla crisi post coronavirus e accoglie in Abruzzo, imprese e aziende che danno lavoro a centinaia di addetti in modo diretto e indiretto; di seguito vengono elencati i suoi principali scopi:
a) la tutela e la rappresentanza delle imprese che si riconoscono nell’Associazione presso istituzioni ed amministrazioni, pubbliche e private, nonché nei confronti delle organizzazioni politiche, sociali, economiche e sindacali;
b) la rappresentanza delle imprese del comparto allestimento spettacoli, manifestazioni ed eventi nella stipula dei contratti collettivi di lavoro che riguardano la categoria di appartenenza;
c) la promozione di politiche di sviluppo, economico-sociali, ambientali e territoriali per sostenere e favorire lo sviluppo delle imprese in ambito nazionale, comunitario e internazionale, nel rispetto dei cittadini, dei territori, dell’ambiente e del paesaggio;
promuovere ed organizzare nuovi modelli di imprenditorialità;
d) la promozione e il sostegno alla crescita delle competenze e la qualificazione professionale di tutti coloro che operano nel comparto dello spettacolo, avvalendosi anche di propri enti nazionali e territoriali ed affermando il valore della formazione lungo tutto l’arco della vita;
e) l'organizzazione di convegni, ricerche, seminari di studio, forum etc. per favorire la crescita delle conoscenze ed il confronto di posizioni tra istituzioni, organizzazioni e cittadini, anche su temi di carattere generale.

Inoltre, - conclude la nota - «al fine di promuovere la ricerca e la sperimentazione, l’Associazione provvederà a organizzare corsi di formazione professionale, aggiornamento e perfezionamento, laboratori, convegni, dibattiti, scuole di arti performative audiovisive nei settori tecnico artistici organizzativi e promozionali, seminari, workshop, masterclass, stage, ricerche, proiezioni, studi, incontri, performance dimostrative, confronti con operatori del settore o esterni.
Ulteriori informazioni possono essere richieste tramite mail all’indirizzo: arsabruzzo@gmail.com

Sabrina Giangrande

© RIPRODUZIONE RISERVATA