Arriva il kit, il test del Dna si potrà fare in farmacia

Giovedì 20 Febbraio 2020
Il kit per gli esami genomici a dosposizione nelle farmacie comunali italiane. E' l'obiettivo dell'intesa siglata tra Assofarm (la Federazione nazionale delle farmacie comunali) e Dante Labs, l'azienda, con sede nel tecnopolo dell'Aquila, specializzata nel sequenziamento del Dna. Ieri il comitato tecnico dei direttori di Assofarm è arrivato nel capoluogo abruzzese per incontrare i vertici di Dante Labs, al fine di avviare un programma di distribuzione dei servizi dell’azienda abruzzese presso le farmacie comunali italiane.

L’incontro tra la componente tecnico-operativa di Assofarm e la startup segue una prima presentazione di quest’ultima, avvenuta lo scorso novembre a Pisa in occasione della Giornata Nazionale delle Farmacie Comunali. I numeri e la storia di Dante Labs sono notevoli. Nel 2014 due amici d’infanzia, Andrea Riposati e Mattia Capulli, si incontrano a New York dopo aver seguito esperienze professionali differenti (economia uno, biotecnologie l’altro) e nel 2016 fondano un centro di genomica avanzata tra i più grandi d’Europa presso il Tecnopolo d’Abruzzo. Da allora Dante Labs ha sequenziato oltre 20 mila genomi, corrispondenti al 3% dell’intero mercato mondiale di questo settore. Attualmente ha clienti in 90 paesi del mondo, anche se la maggior parte delle commesse arriva oggi dagli Usa.

Il punto di forza dell’azienda è la sua capacità di analizzare l’intero genoma di un essere umano in 2 giorni, a cifre assolutamente accessibili. Il che significa che praticamente ogni cittadino italiano potrebbe disporre di diagnosi di malattie genetiche rare, conoscere la predisposizione al cancro o a specifiche malattie cardiovascolari.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi