Rapinatore messo in fuga dalla direttrice del market, arrestato mentre passeggia tranquillamente a Pescara

Lunedì 31 Agosto 2020
Rapinatore messo in fuga dalla direttrice del market, arrestato mentre passeggia tranquillamente a Pescara
Dopo tre giorni di ricerche serrate, è stato rintracciato e rinchiuso in carcere M.A., il 29enne di Francavilla al Mare, che mercoledì pomeriggio aveva tentato di rapinare il supermercato Eurospar di piazza Martiri Pennesi, in pieno centro. A mandare all'aria il colpo, la direttrice che, mostrando un coraggio non da poco, lo aveva inseguito, bloccato contro una ringhiera e quindi consegnato ai poliziotti della squadra volante. Il 29enne, conosciuto alle forze dell'ordine per essere un rapinatore seriale, era stato immediatamente arrestato e su disposizione della procura, posto ai domiciliari nella sua abitazione di Francavilla. Peccato però che, dopo qualche ora, aveva pensato bene di evadere, facendo perdere le tracce.

Una fuga, la sua, breve. Sabato infatti è stato è stato individuato da una pattuglia della Volante mentre se ne andava in giro per Pescara. E' stato subito riconosciuto e fermato. Stavolta è finito dritto nel carcere di Teramo per tentata rapina e anche per evasione. Stando al racconto della stessa direttrice, attorno alle 17, si era presentato, mascherina anti Covid in volto, nell'attività, facendo finta di dover acquistare dei succhi di frutta. Poi si era diretto verso la cassiera, una ragazza straniera, intimandole di consegnargli tutti i soldi. La giovane però si era rifiutata e lui, a questo punto, aveva infilato una mano sotto la maglia a far intendere che aveva un coltello. Quindi aveva cercato di aprire lui stesso la cassa e non riuscendoci aveva tentato di aggredirla. Di fronte alle sue grida, era intervenuta la direttrice. Di qui l'inseguimento durante il quale, la donna è più volte caduta a terra senza però mollarlo mai. Un inseguimento terminato con l'arresto nelle vicinanze di piazza Santa Caterina. Ad assistere alla scena, tante persone, nessuna delle quali, stando al racconto della stessa direttrice, ha mosso un dito per aiutarla. © RIPRODUZIONE RISERVATA