Incendi e richieste di soldi: arrestato un 42 enne diventato l'incubo di un palazzo

Martedì 6 Ottobre 2020
Incendi e richieste di soldi: arrestato un 42 enne diventato l'incubo di un palazzo

I carabinieri di Pescara hanno arrestato, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Gip presso il Tribunale di Pescara, un 42enne pescarese, già noto alle Forze dell’Ordine.

L’arrestato, dall'inizio di agosto a fine settembre scorso, si sarebbe reso protagonista di atti persecutori nei confronti dei condomini di un palazzo ubicato in questa via Savonarola, girovagando negli spazi comuni in condizioni psicofisiche alterate, a torso nudo ovvero con abiti sporchi, minacciando di dar fuoco allo stabile, chiedendo altresì, in più occasioni, denaro ad alcuni residenti. Inoltre avrebbe inveito ad alta voce nei confronti di alcuni, arrecando disturbo nei confronti dei condomini suonando ripetutamente ai campanelli delle porte ed ai citofoni, nonché compiendo atti incendiari tali da cagionare nei confronti di tutti i residenti un perdurante e grave stato di timore ed ansia per la propria incolumità personale e per quella dei familiari financo a costringerli ad alterare le proprie abitudini di vita.

Inoltre, nei suoi confronti è scattata anche l’accusa di aver cagionato, in data 29 settembre u.s., volontariamente un incendio che ha interessato i locali dell’appartamento a lui in uso, appiccando il fuoco al letto nonché producendo esalazioni di fumi e odore di bruciato per tutto il palazzo, le cui fiamme sono state poi domate grazie all’intervento dei vigili del fuoco ivi intervenuti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA