Anna, stroncata da una malattia fulminante a soli 14 anni

Giovedì 1 Novembre 2018 di Alessandra Di Filippo
Un intero paese, quello di Spoltore, una scuola: il liceo classico D'Annunzio di Pescara, in lutto per la prematura scomparsa di Anna Segamiglio, la cui vita è stata stroncata a soli 14 anni da una terribile malattia. Anna viveva con la sua famiglia nella frazione di Caprara, che si è da subito stretta attorno al papà Pasquale, ex assessore comunale, alla mamma Antonella, al fratello Carlo e alla sorellina Elena. I primi sintomi del male, contro cui ha provato a combattere con tutte le sue forze, solo qualche settimana fa. Un male che l'ha colpita in uno dei momenti più belli. Da settembre aveva iniziato infatti a frequentare a Pescara il liceo classico e ne era entusiasta. Aveva fatto nuove amicizie e nella sua testa aveva mille sogni che voleva realizzare. Sogni in poco tempo purtroppo spazzati via.

E l'altro ieri alla notizia della sua morte, gli studenti e tutto il personale della scuola, con la dirigente scolastica Donatella D'Amico, si sono voluti unire al dolore dei familiari innanzitutto con la preghiera. Alle 9.30 l'intero istituto ha osservato un minuto di silenzio «rivolto – ha sottolineato la dirigente -alla nostra meravigliosa fanciulla della classe 4 E volata in cielo». Sul suo banco è stato deposto un mazzo di orchidee, mentre sulla porta della classe i compagni le hanno disegnato su un figlio tanti cuori colorati. Uno studente del liceo le ha dedicato anche una struggente canzone. E oggi pomeriggio, alle 15, saranno tutti presenti nella chiesa dei Santissmi Cosma e Damiano per salutarla per l'ultima volta. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma