Teramo, Giuseppe muore a 29 anni durante l'intervento chirurgico: choc in città

Domenica 30 Agosto 2020 di Rosalba Emiliozzi
Teramo, Giuseppe muore a 29 anni durante l'intervento chirurgico: choc in città

E' morto a 29 anni Giuseppe Lupi durante un intervento al cuore che era stato programmato. Oggi la piccola comunità di Ancarano, in provincia di Teramo, lo ha salutato nella chiesa della Madonna della Pace. Il sindaco Pietrangelo Panichi ha decretato il lutto cittadino. «Esprimo vicinanza alla famiglia e la solidarietà di tutta la comunità di Ancarano - scrive il sindaco - siamo sotto choc, Giuseppe era un bravissimo ragazzo, organizzava tornei e  memorial di calcio e calcio a 5, era sempre disponibile».
 

 

Commosso l'addio del primo cittadino lasciato sulla sua bacheca Facebook che interpreta i sentimenti più profondi della sua cittadina: «"Quando ormai si vola ....Non si può cadere più". E'  impossibile spiegare quello che si prova e soprattutto sapere che sei volato in cielo ed indietro non ti vedremo tornare. Non troveremo il senso e le parole per la tua perdita, ma penseremo che ci guarderai da lassù con il tuo sorriso, la tua giovialità che ti ha sempre contraddistinto nella vita della nostra comunità. Ciao Giuseppe, per sempre con noi». 

Giuseppe lavorava da due anni in un centro medico di Maltignano, nelle  vicine Marche, dopo essersi laureato in Scienze Politiche. Era un amministrativo molto apprezzato. Nonostante la giovane aveva dimostrato di saper fare in modo professionale il suo lavoro. Il vice sindaco Silvano Del Cane, medico e direttore sanitario del centro, commosso dà notiza del decesso sul suo profilo facebook: «Caro amico mio adesso mi avresti chiamato dicendomi "silvà che facciamo?" Questa volta ti avrei stupito ragazzo con un "non lo so giusè!». Decine di commenti di condoglianze e incredulità per la morte prematura di Giuseppe.


Non è ancora chiara la causa del decesso. Si sa che il ragazzo doveva fare un intervento di cardio chirurgia programmato all'ospedale di Torrette di Ancona e non ha superato l'operazione: è deceduto durante l'invervento al cuore. Tanto dolore e un commosso silenzio questo pomeriggio per l'addio a Giuseppe. Parenti, amici e conoscenti si sono stretti al dolore di mamma Antonella, della sorella Barbara e della fidanzata Sandra.Tutti con mascherine e distanziati, come aveva chiesto il sindaco. 

Ultimo aggiornamento: 22:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA