Litigano per motivi economici, 53enne aizza il pitbull contro la sorella

Mercoledì 16 Settembre 2020 di Matteo Bianchini
Aggredisce i familiari aizzando anche un pitbull contro la sorella: 53enne di Martinsicuro ci ricasca e finisce nuovamente in manette. Si trova ora ai domiciliari, A.A, già noto alle forze dell'ordine e che qualche tempo fa era stato arrestato sempre per maltrattamenti in famiglia e minacce. Vecchie ruggini legati a motivi economici che sembravano essere ormai superate ma che nella serata di lunedì sono riaffiorate e, complice anche l'alcol, hanno creato parecchio trambusto in un appartamento di Martinsicuro, non lontano dalla centrale piazza Cavour.

Il 53enne, in evidente stato di ebbrezza, è tornato a casa intorno alle 20 e ha iniziato a inveire contro la sorella aggredendola e prendendola a schiaffi. In casa era presente anche il loro fratello maggiore che ha provato a placare gli animi ma senza esito e il 53enne, completamente fuori controllo e accecato dall'ira, ha anche aizzato un pitbull contro la propria sorella. A quel punto la donna, temendo seriamente per la propria incolumità, ha deciso di chiamare il 112 e sul posto si è prontamente portata una pattuglia dei carabinieri di Martinsicuro che, dopo aver riportato la calma, hanno arrestato A.A in flagranza di reato.

L'uomo ha trascorso quindi la notte nella camera di sicurezza della caserma di Alba Adriatica e ieri mattina è comparso in tribunale a Teramo per l'udienza di convalida: il giudice ha disposto così nei suoi confronti gli arresti domiciliari e, contestualmente, è scattato un nuovo divieto di avvicinamento all'abitazione dove risiedono i suoi familiari. Il 53enne è stato così accompagnato in un altro appartamento di Martinsicuro dove resterà recluso e a disposizione della magistratura. © RIPRODUZIONE RISERVATA