Festa di compleanno, giovani aggrediti e picchiati nel cuore della movida

Domenica 26 Luglio 2020
Tre ragazzi aggrediti da altrettanti coetanei per futili motivi. Ancora un episodio di movida violenta a Vasto Marina. È successo poco dopo le tre del mattino all'altezza del lino n. 51 sul lungomare Cordella. Dalla prima ricostruzione delle forze dell'ordine emerge che tra i due gruppi c'era già stato, poco prima, un parapiglia davanti a un locale di viale Dalmazia, la zona dell'isola pedonale. La situazione è degenerata, come detto, sul lungomare. I tre amici, di cui uno stava festeggiando il compleanno, sono stati raggiunti e aggrediti dagli altri tre. Nonostante i pugni e i calci, non hanno reagito fino a quando gli aggressori sono andati via. A quel punto hanno raggiunto la pattuglia dei carabinieri presente nelle vicinanze della chiesa di Stella Maris e hanno denunciato l'accaduto.

L'età media è di 20 anni. I militari coordinati dal comandante Luca D'Ambrosio stanno cercando di ricostruire la vicenda, ma due punti sono chiari: il tutto è avvenuto per futili motivi e i tre che hanno avuto la peggio non hanno reagito in alcun modo. Due di loro sono stati accompagnati al pronto soccorso del "San Pio", quello messo peggio ha riportato un trauma cranio-facciale con 25 giorni di prognosi. I carabinieri, subito dopo l'accaduto e nella giornata di ieri, hanno raccolto le testimonianze di chi era presente. Due settimane fa, nella notte tra l'11 e il 12 luglio, un 24enne di Montesilvano è stato accoltellato. I controlli sono stati intensificati anche grazie al servizio congiunto tra le varie forze dell'ordine, ma come sottolinea lo stesso D'Ambrosio, episodi simili continuano a verificarsi come il pestaggio di ieri avvenuto nonostante la presenza, a pochi metri di distanza, di una pattuglia. Il consiglio delle forze dell'ordine è quindi di denunciare sempre sul nascere situazioni spiacevoli. © RIPRODUZIONE RISERVATA